shadow

Dal 20 al 22 maggio con la partecipazione di venti ‘tour operator’ internazionali.

Si è svolta in mattinata (mercoledì 17 maggio) nella residenza municipale la conferenza stampa convocata per illustrare i contenuti dell”educational tour’ che si terrà a Ferrara dal 20 al 22 maggio prossimi, in occasione della 21.ma Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia.

All’incontro con i giornalisti erano presenti Massimo Maisto vicesindaco del Comune di Ferrara, Stefano Bollettinari direttore di Confesercenti Emilia-Romagna, Alessandro Osti direttore di Confesercenti Ferrara, Nicola Scolamacchia presidente di Confesercenti Ferrara insieme al presidente e al direttore del Consorzio Visit Ferrara Matteo Ludergnani e Donato Roncato.

(Comunicazione a cura degli organizzatori) 21ª Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia
Arts and Events 100 Italian Cities – 21st edition

Dal 19 al 25 maggio la XXIª edizione della Borsa delle 100 cittá. 74 Tour Operator internazionali in Italia per incontrare più di 400 rappresentanti dell’offerta specializzata nel turismo delle città d’arte.
Eductour a Ferrara dal 20 al 22 maggio con 20 Tour Operator.

Si terrà dal 19 al 25 maggio la 21ª edizione della Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia, Arts and Events 100 Italian Cities, l’evento italiano di commercializzazione del turismo d’arte e cultura più importante e affermato. L’evento è promosso dalla Confesercenti con il patrocinio, fra gli altri, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo; del Ministero degli Affari Esteri; della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO; della Regione Emilia-Romagna; dell’ENIT e del Comune di Ferrara.

Il cuore della manifestazione sarà il Workshop di livello internazionale, che si terrà Sabato 20 Maggio, a Bologna, e che vedrà la presenza di 74 Tour Operator provenienti da 36 Paesi, fra cui Argentina, Australia, Canada, Cina, Emirati Arabi, Giappone, Russia e U.S.A., che incontreranno, su appuntamenti prefissati, oltre 400 imprenditori dell’offerta proveniente da tutte le parti d’Italia.

Il programma della Borsa sarà arricchito dagli EducTour riservati ai Tour Operator alla scoperta delle bellezze del territorio italiano e che vedranno protagoniste diverse città d’arte, fra cui Bologna, Ravenna, Cesena, Rovigo e Fratta Polesine, Spoleto, Montefalco, Trevi, Bevagna e Spello.

Uno di questi eductour, a cui parteciperanno ben 20 Tour Operator, sarà dedicato a Ferrara, al suo patrimonio storico e culturale ma anche alle tipicità enogastronomiche.

Completano il programma della Borsa una serie di seminari e convegni di approfondimento di alcune tematiche principali del turismo, che metteranno a confronto rappresentanti delle Istituzioni pubbliche e imprenditori privati del settore. In particolare, quest’anno si parlerà dei Borghi d’Italia, in occasione dell’Anno dei Borghi proclamato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo; delle potenzialità del mercato cinese e delle professioni di guida e accompagnatore turistica. Il programma di queste iniziative è realizzato in collaborazione con BTO Educational e Centro Studi Turistici.
Tutte le informazioni sulla partecipazione sono reperibili sul sito: http://www.100cities.it

I numeri realizzati dalla Borsa nei suoi 20 anni:
La prima edizione della Borsa si è svolta nel 1997 a Ferrara e, da allora, in vent’anni la Borsa ha prodotto numeri molto significativi:
Oltre 2.000 Tour Operator hanno partecipato da ogni parte del mondo con una presenza particolarmente significativa da Europa, America e Asia.
Oltre 8.000 sono stati i Sellers provenienti da tutte le regioni d’Italia.
Più di 52.000 sono stati i contatti commerciali realizzati all’interno delle varie edizioni per un valore stimato di oltre 21 milioni di euro.

Quanto vale il turismo delle città d’arte in Italia?
Dai dati elaborati emerge come la spesa dei turisti stranieri per vacanze culturali o in città d’arte rappresenti il 36,7% del totale della spesa delle vacanze in Italia, per un valore di 13 mln di euro.
Il turista straniero spende in media il 22% in più nelle città d’arte: €129 rispetto ai €106 di media.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *