shadow

Sarà un tributo a Frank Sinatra quello che propone il quartetto capitanato da Gianluca Guidi, sabato 23 giugno a Comacchio (Ferrara) nella raffinata cornice del Bar Ragno di Comacchio (via Cavour 1, aperitivo alle 20.30 e a seguire concerto) accompagnato da tre giovani, ma affermatissime realtà del jazz italiano: Andrea Rea al pianoforte, Daniele Sorrentino al contrabbasso e Matteo Cidale alla batteria.

Cantante, attore e regista, poliedrica figura, figlio d’arte (di Lauretta Masiero e Johnny Dorelli) e anche voce raffinata, Gianluca Guidi interpreterà “The Voice”, accompagnato da un incredibile trio jazz, per un’evocativa serata dedicata alla voce jazz più ammirata.

Sarà un viaggio tra i migliori brani dello swing e del jazz, immortalati da “Blue Eyes” e riproposti con estremi sensibilità e coinvolgimento da Gianluca Guidi. L’istrionico cantante, infatti, vive la sua prima giovinezza e poi l’adolescenza controcorrente rispetto ai suoi amici. Il primo album del quale rimane folgorato è “It might as well be Spring” con l’orchestra di Count Basie diretta da Quincy Jones, mente il “suo” primo incontro con Sinatra nasce da un baratto: l’album live del concerto al Madison Square Garden di New York del 1974 in cambio di un disco dei Ramones. Scatta da qui un vero e proprio amore nei confronti di The Voice, che manterrà negli anni a dispetto delle mode passeggere.

Dal teatro alla musica jazz, dalla radio alla televisione, “fantasista milanese di romana adozione e di borbonica indole”, come ironicamente si autodefinisce, Gianluca Guidi è uno di quei personaggi dalla frizzante biografia. Nel 1989 e 1990 ha partecipato al Festival di Sanremo, nella sezione Nuove proposte, mentre in teatro esordisce nel 1992, nella commedia musicale “Parole d’amore parole” con Nino Manfredi. Dal 1998 al 2000 è Vernon Gersch in “Stanno suonando la nostra canzone”, regia di Gigi Proietti, raggiungendo le 280 repliche. Nel 2000 fonda la Salieri Entertainment, società di produzione: con Gigi Proietti co-produce “Taxi a due piazze”, commedia di Ray Cooney, diretta dallo stesso Proietti e in cui Guidi interpreta il protagonista. Nel 2001 cura la regia e produce “Serial killer per signora” di Douglas J. Cohen e dal 2002 al 2004 produce “Promesse promesse”, la commedia di Neil Simon e Burt Bacharach, di cui cura la regia con il padre. Nel 2002 calca le scene con un nuovo one-man-show “… e sottolineo se!” con il Riccardo Biseo jazz trio, mentre nel 2003 collabora alla produzione di “Lennon & John” di Giancarlo Lucariello. Nel 2004 interpreta Paul Bratter nella commedia di Neil Simon “A piedi nudi nel parco”, di cui è produttore e regista e per cui ha composto anche le musiche. Nell’estate 2005 al Globe Theatre di Roma interpreta Joseph Surface nell’opera di R. B. Sheridan “Gossip – A scuola di maldicenza”. Suoi recenti grandi successi sono gli spettacoli teatrali “The Producers” (versione italiana del famoso musical di Mel Brooks) insieme a Enzo Iacchetti, e “La resistibile ascesa di Gianluca Guidi”. Spesso ospite al programma radiofonico “Viva Radio 2”, condotto da Fiorello e Marco Baldini, è stato anche Padre Amatucci in “The Young Pope”, serie televisiva di successo creata e diretta da Paolo Sorrentino.

La serie di eventi è ideata da Il Gruppo dei 10, realtà nata nel 2010 da alcuni ferraresi desiderosi di arricchire il panorama culturale estense con concerti dedicati al jazz (ma non solo). La rassegna musicale è resa possibile grazie al sostegno e alla collaborazione de La Brasiliana torrefazione, Pescheria Trepponti, Domino costruzioni e ristrutturazioni, BH Studio e BCC Banca Centro Emilia, con il patrocinio del Comune di Comacchio. Il Gruppo dei 10 è anche su Facebook. Per seguire tutte le date, l’evento è: Tutte le direzioni in Summertime 2018.

Per info e prenotazioni: Bar Ragno, via Cavour 1, Comacchio (Ferrara), 0533.81284, 339.4993724.