shadow

Il Trofeo della Solidarietà è una piccola manifestazione calcistica benefica che si svolge in tre serate nel mese di maggio a Ferrara. Un mini torneo dove si affrontano squadre formate da calciatori di buon livello tra cui professionisti. Nasce nel 2003 da una mera idea di un gruppo di ragazzi facenti parte di una squadra amatoriale locale che militava nel campionato C.S.I. Un idea nata dal desiderio di fare qualcosa di utile per chi è meno fortunato.

Dopo un confronto al termine di una partita di fine campionato la domanda ebbe una risposta… organizzammo un piccolo torneo di calcio tra squadre amatoriali e devolvemmo il ricavato ad una Associazione locale importante che si occupa di malati terminali. Ricordo era un desiderio recondito di alcuni di noi e aveva bisogno solo di una giornata di sole e di divertimento per diffondersi e concretizzarsi.. Inizio cosi’ il primo Trofeo della Solidarietà.

Quattro squadre partecipanti , amici e fidanzate a vedere questa simpatica esibizione. Alla fine tra qualche offerta degli spettatori e autotassazione dei calciatori furono devoluti 550 euro. Questo nessuno poteva sapere che era la prima lettera del Trofeo della Solidarietà ….
Sono trascorsi 16 anni e siamo ancora qui..! questa realtà si è sempre più affermata negli anni, aiutata dalla presenza di Calciatori professionisti, delle Istituzioni, delle Testate Giornalistiche,degli Sponsor, contornata da personaggi dello spettacolo, piccoli intrattenimenti musicali, lotterie, stand gastronomici giochi gonfiabili per i più’ piccoli, ma soprattutto la presenza costante di tanti ragazzi diversamente abili.

Grazie a questa sinergia, oggi oltre 15 Associazioni Onlus che si occupano di ogni tipo di sofferenza, dal disagio, all’emarginazione, alla malattia, contano su questo appuntamento annuale per avere un piccolo sostegno concreto, ma più ancora la vicinanza, la comprensione, la condivisione e l’attenzione verso le grandi difficoltà della vita. Questo coinvolge ciascuno di noi, in quanto proprio anche noi facciamo parte degli altri e ci consente di crescere insieme, di sentirci davvero importanti……..di volerci bene.

Certo non è stato facile guadagnarsi la fiducia di tanta gente che ci sostiene, ma la provvidenza, il lavoro di noi volontari, la nostra dedizione, la passione e la trasparenza con cui operiamo ci hanno permesso di andare oltre ogni aspettativa. Per questo ci sentiamo di dire sempre GRAZIE di CUORE a tutti coloro che fanno e faranno parte di questa famiglia solidale.

Continueremo finché sarà possibile ad andare avanti cercando sempre di dare il nostro meglio nella speranza di aiutare più’ fratelli possibili, infondo tutto passa e tutto finisce, ma le opere buone rimangono come radici di alberi che portano con sé buoni frutti e buoni propositi a chi verrà dopo di noi. (Davide Fratini)