shadow

foto di copertina: laboratorio di sguardo del Teatro Nucleo di Ferrara (foto Christina Kubisch)

L’esperienza, a cura di Teatro Nucleo e ‘rivolta a persone curiose, si svilupperà in nove appuntamenti condotti dal critico Michele Pascarella.

«Un laboratorio per guardarsi guardare, perché il modo in cui guardiamo le cose cambia le cose»: Teatro Nucleo propone dal 7 febbraio al 23 maggio al Teatro Julio Cortàzar (via della Ricostruzione 40, Pontelagoscuro – Ferrara) Opere aperte. Laboratorio di sguardo.

L’esperienza, che si articolerà in nove incontri di due ore, è rivolta «a persone curiose, per allenarsi ad osservare l’arte, il teatro, il mondo».

L’inventore e conduttore di Opere aperte è Michele Pascarella, critico di teatro, danza e arti visive che da anni si interessa in particolare delle rivoluzioni estetiche del Novecento e delle contaminazioni fra le diverse pratiche artistiche.

«Dal 2015 Opere aperte è stato realizzato in diversi contesti: spazi teatrali, librerie, sedi di associazioni culturali, giardini pubblici» spiega Pascarella. «L’unica caratteristica richiesta è la curiosità: verso le arti ma, soprattutto, verso se stessi e il mondo».

Gli appuntamenti – dalle 17.30 alle 19.30 – non sono pensati per addetti ai lavori e studiosi, ma per chiunque desideri esercitare il proprio sguardo.

I primi tre appuntamenti avranno per oggetto le arti visive del Novecento, dagli anni Dieci ad oggi: «Le forme che incontreremo saranno piuttosto lontane dalla comune idea di “arte” e di “bello” e per questo potranno essere uno strumento utile a porre attenzione a come guardiamo le cose e ai giudizi che, spesso inconsciamente ed automaticamente, emettiamo», racconta Michele Pascarella, che per la prima volta allarga l’oggetto di attenzione di Opere aperte alle arti performative e al teatro. Negli incontri, successivi, infatti, ci si allenerà a osservare una selezione di spettacoli ed interventi sia italiani che internazionali in cartellone al Teatro Julio Cortàzar di Pontelagoscuro (FE). Il percorso incrocerà anche altri sguardi e pratiche di osservazione, come quelli dell’antropologia culturale con la collaborazione del prof. Giuseppe Scandurra, dell’Università degli Studi di Ferrara.

Per partecipare ad Opere aperte, «spazio-tempo che accoglie e intreccia diversi saperi ed esperienze attorno all’atto poetico e politico del guardare», occorre iscriversi entro il 1 febbraio (il costo del percorso è di € 45).

 

9 incontri di 2 ore ciascuno (17.30-19.30)

CALENDARIO

Febbraio: giovedì 7 e giovedì 21

Marzo: giovedì 7 e domenica 24

Aprile: giovedì 11 e domenica 28

Maggio: giovedì 9, giovedì 16 e giovedì 23

 

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 45

 

Al Teatro Julio Cortázar, via della Ricostruzione 40, Pontelagoscuro (FE).

 

CONDUTTORE

Michele Pascarella. Critico di teatro, danza e arti visive. Curioso di altre arti.

Da un quarto di secolo mette assieme e mescola storie, parole, immagini e persone. Come studioso di arti performative si interessa in particolare delle rivoluzioni del Novecento e delle contaminazioni fra le diverse pratiche artistiche. Grazie al DAMS di Bologna scopre il mondo delle arti visive contemporanee: autori sorprendenti e opere luminose che hanno attraversato gli ultimi cento anni. E forse qualcuno in più. http://michelepascarellateatro.blogspot.it/

 

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI (entro venerdì 1 febbraio 2019)

Per info sui contenuti del laboratorio

346 4076164 (Michele Pascarella)

Per info organizzative e iscrizioni

info@teatronucleo.org

0532 464091

http://www.teatronucleo.org

Ferraraè Magazine Channel

Ferrara Turismo e Servizi

Gli ultimi Articoli

Ferrara ed il Palio più antico del mondo. Domenica 2 giugno alle 16 le gare con le corse di Putti, Putte, Asine e Cavalli in piazza Ariostea

Entra nel vivo, il programma del Palio di Ferrara, Venerdì 31 Maggio alle ore 09.45, in Piazza Ariostea, si terrà la prima prova obbligatoria dei Cavalli agli…


Ferrara in Fiaba nelle piazze del Centro Storico di Ferrara il 31 maggio, 1 e 2 giugno 2019

E se, come per incanto il 31 Maggio – 1 e 2 Giugno 2019 Ferrara diventasse una città dove le Fiabe della nostra infanzia, prendono vita? Torna Ferrara in…


Bestie pallide. Una collezione di silfidi, scozzesi e altri grandi ungulati performance di CollettivO CineticO

Site specific tratto da SYLPHIDARIUM Maria Taglioni on the ground concept, regia e coreografia Francesca Pennini  musica originale Francesco Antonioni …


“Le porte: un’apertura sulle mura e sulla città”, una mostra sui lavori degli allievi della Scuola De Pisis

Gli studenti, i docenti e il Dirigente dell’I.C. “F. De Pisis”, sono lieti di informare la cittadinanza che da mercoledì 29 maggio sarà…