shadow

Aprirà con la danza, mercoledì 30 maggio, l’ultimo appuntamento del mese di Movida On* – Primavera 2018. Street Vibes è la coreografia dedicata all’hip hop targato Dance Nation. Dalle 21 alle 23 gli spazi della Galleria Matteotti ospiteranno 80 allievi di varie età che si esibiranno – nella prima parte dello show – in coreografie dedicate agli stili che vanno dall’old-school al Commercial.

A seguire, accompagnati dalla musica dal vivo del batterista Mario Muzzioli, un Open-Cypher dove chiunque potrà intervenire improvvisando in free-style come è nelle radici della cultura Hip Hop.

Il Gruppo del Tasso affronta l’intrigante tema del mito e delle sue figure. In bilico tra cielo e terra mai come oggi l’uomo chiede ragione dei fenomeni che vanno oltre ragione scientifica. In via Contrari 7 dalle 22 sarà una scommessa posta al pubblico quella di risolvere in chiave moderna il rebus composto da immagini e parole tratte dal mito.

Ancora protagonisti i gruppi orchestrali in piazza del Municipio dove si esibiranno, a partire dalle 21.30, l’Orchestra del Baluardo diretta da Elio Pugliese e l’Ensamble Vocale di Musijam condotta da Marco Ferrazzi. Programma intrigante ricco di riferimenti storici e culturali con musica e voci che ci faranno rivivere l’atmosfera dei villaggi shtetl dell’Europa centro orientale abitati fino agli anni quaranta del ‘900 da importanti comunità ebraiche.

UISP protagonista sul Listone con il gioco urbano Lampo di Genio. Dalle 21.30 alle 23 si organizza una ‘caccia all’uomo’ alla ricerca di personaggi mimetizzati tra la folla del mercoledì sera.

La AMF Jazz Band, guidata da Federico Benedetti, propone in piazzetta della Repubblica In concerto dalle 22, il repertorio del jazz moderno con particolare attenzione per gli arrangiamenti per più fiati di Art Blakey, Horace Silver, Cedar Walton, Benny Golson.

La presenza della voce nel gruppo porta una ricchezza coloristica supplementare perfettamente integrata nella sezione dei fiati, a volte affrontando song dalle sonorità ardite e non comuni, come “Peace” di Horace Silver o “Kind Folk” di Kenny Wheeler.

Nuovo appuntamento dedicato al canto con il Coro dell’Università di Ferrara. Le caratteristiche della formazione hanno consigliato una location alternativa al Chiostro di San Romano – che comunque sarà aperto al pubblico interessato a visitare, con biglietto a costo ridotto, le splendide sale del Museo della Cattedrale – trovando posto in C. Mayr 69. Il coro, diretto dal maestro Francesco Pinamonti, proporrà a partire dalle 22, un repertorio ricco di brani tratti dalle hit contemporanee scegliendo di esibirsi adottando uno stile insolito: un flash mob vocale che coinvolgerà tutti i locali e la strada regina della movida ferrarese.

* Movida On è un progetto sperimentale ideato e coordinato da Promeco, Servizio Giovani del Comune di Ferrara

Per informazioni: www.movidaon.it, su FB movida on, tel. 0532 212169. promeco@comune.

Ferraraè Magazine Channel