shadow

I partecipanti saranno accolti dal vicesindaco Massimo Maisto all’arrivo alle 18 in piazza Municipale

Vuole recuperare l’antico collegamento commerciale e turistico tra la Svizzera e Italia, unendo le Alpi al mare Adriatico con una linea d’acqua navigabile fatta di laghi – canali – fiumi – delta – lagune: un unico bacino d’acqua dolce di 540 chilometri, l’idrovia più antica d’Europa. E’ la “Locarno-Venezia. Bike and Boat Adventure”, manifestazione turistico – sportiva non competitiva per bicicletta + barca o solo bicicletta che, partita da Locarno sabato 20 maggio per giungere in otto giorni al mare, farà tappa a Ferrara mercoledì 24 maggio con arrivo alle 18 in piazzetta Municipale.

L’iniziativa è sostenuta da Generali Italia (main sponsor), che da sempre è attenta alla valorizzazione del patrimonio nazionale anche attraverso la scoperta delle bellezze italiane da un nuovo punto di vista. Grazie a questa collaborazione la manifestazione si arricchisce dellʼinterscambio tra vie navigabili e ciclovie delle alzaie con un percorso in bici che percorre i sentieri limitrofi: piste ciclabili, argini e sentieri, lungo il lago Maggiore, il Canale Villoresi, i Navigli, il Parco del Ticino e i Parchi del Po e del suo Delta, attraversando paesaggi straordinari e sempre mutevoli, per poi risalire verso Chioggia, fino alla laguna di Venezia, alla capitale della Serenissima. Le partenze e gli arrivi di tappa avverranno tutti nel centro storico di città d’arte, come Locarno, Arona, Milano, Cremona, Mantova, Ferrara, Porto Tolle, Chioggia e Venezia. Un’avventura unica al mondo, in cui natura e cultura sono unite in modo indissolubile.

Ad accogliere i partecipanti mercoledì 24 maggio all’arrivo della Mantova-Ferrara (quinta tappa dell’evento di cui anche il Comune di Ferrara è partner) sarà il vicesindaco Massimo Maisto: «Ferrara è in pole position – ha affermato al riguardo – in quanto ‘città delle biciclette’ che con l’idrovia sarà anche meta di navigazione verso il Grande Fiume e i suoi affluenti. La soluzione “bike and boat” è a misura sia di abitante sia di turista, e sfrutta mezzi alternativi: se all’estero sono modalità già mature, in Italia la situazione è ancora acerba, perciò ci stiamo impegnando a impostare relazioni che favoriscano la nostra posizione e il suo potenziale. In questa direzione, il tema della “mobilità dolce” applicato al turismo fluviale è indispensabile per un futuro sostenibile del nostro paesaggio acquatico».

Gli organizzatori Orizzonte Eventi e Associazione Verdi Acque, offrono la possibilità di partecipare alla “Locarno-Venezia Bike and Boat Adventure” lungo un percorso da affrontare in otto giorni (oppure scegliendone solo alcune tappe), da percorrere in bicicletta (aperto a tutte le tipologie, muscolari o elettriche, stradali o MTB con ruote tassellate,) o in modalità bicicletta+barca per alternare il tragitto in bicicletta ai tratti in barca, oppure, per posti limitati, da percorrere solo in barca. Le formule di partecipazione sono molteplici e adatte a tutte le necessità:

– 8 tappe: Locarno – Venezia

– 2 tappe: Locarno – Milano

– 3 tappe: Ferrara – Goro – Porto Tolle – Venezia

– 1 tappa: a propria scelta

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.locarnovenezia.it e la pagina Facebook www.facebook.com/locarnovenezia,oppure scrivere a info@locarnovenezia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *