shadow

venerdì 12 maggio 2017 ore 17 in Sala Agnelli

Biblioteca Ariostea Via delle Scienze, 17 Ferrara

Sala Agnelli

Conferenza di Roberto Escobar

Coordina Francesco Lavezzi

La paura è tragica protagonista del nostro tempo e del nostro immaginario politico. Che cosa davvero è questo “sentimento” che crediamo di conoscere al punto di considerarlo ovvio? Si tratta di un’eccezione nella condizione degli esseri umani, o di una costante? È questa la prima domanda che ci si deve porre, per comprenderne il senso. E poi, che rapporto c’è tra paura e politica? I muri che sempre più vengono eretti per fare dei confini non più soglie, come dovrebbero essere, ma limiti invalicabili, stanno a indicare che sul “marketing della paura” si regge ormai da tempo la nostra politica, in primo luogo quella che comunemente chiamiamo populismo. E il populismo – ecco un’altra domanda necessaria – nasce solo da un cinico desiderio di potere, o è l’ombra proiettata sul presente e sul futuro dall’altra forma politica che oggi ci nega libertà, la tecnocrazia?

Per il ciclo “Libertà” a cura di Istituto Gramsci di Ferrara e Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara

Seguici su Instagram

Ferraraè Magazine Channel

Ferrara Turismo e Servizi

Gli ultimi Articoli

Vota il Tuo Monumento Preferito. Palazzo Turchi di Bagno o Palazzo Prosperi-Sacrati?

Vota il Tuo Monumento Preferito. Proseguono le nostre eliminatorie che porteranno all’elezione del monumento più amato di Ferrara. Oggi è il…


ETERNAMENTE MIA

Teatro Ferrara Off Viale Alfonso I d’Este 13 – Ferrara   sabato 2 febbraio ore 21.00 ETERNAMENTE MIA Mozart Sonata in la minore K 310 Schnittke…


L’arte per l’arte Dipingere gli affetti: la pittura sacra a Ferrara tra Cinque e Settecento

Nella foto di copertina: Ippolito Scarsella (1551-1620), Deposizione del Cristo, 1612 circa, tela cm 245 x 165 Torna al Castello Estense di Ferrara…


Vota il Tuo Monumento Preferito. Il Castello Estense o la Chiesa dei Teatini?

Vota il Tuo Monumento Preferito. Archiviati i primi tre confronti, oggi è il turno di altri due monumenti, il primo simbolo della città ed il…


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *