shadow

Si è svolta in mattinata (martedì 16 maggio) nella residenza municipale la presentazione del concerto di beneficenza dell’Ensamble Antiqua Estensis in programma venerdì 19 maggio alle 20.30 nella chiesa di San Giorgio (piazza San Giorgio 29). L’ingresso sarà ad offerta libera fino ad esaurimento dei posti e l’intero ricavato sarà devoluto a favore della ‘Casa di Sollievo’ della Fondazione Ado onlus di Ferrara.

All’incontro con i giornalisti hanno partecipato l’assessore comunale alla Cultura Massimo Maisto, la presidente Fondazione Ado onlus Daniela Furiani, Laura Trapani in rappresentanza di Antares e Antiqua Estensis e la responsabile della Comunicazione Italia LyondellBasell Loredana Elia.

“E’ bello fare solidarietà proponendo anche un evento di grande qualità – ha affermato l’assessore Maisto – Per questo ringrazio ovviamente tutti coloro che hanno collaborato alla serata ma in particolare LyondellBasell, che ha compreso la valenza non certo solo locale ma anche nazionale del progetto di ADO, e i musicisti dell’Ensamble che ancora una volta metteranno con grande generosità a disposizione del pubblico ferrarese il loro talento”.

(Comunicazione a cura degli organizzatori)
Nell’incantevole Basilica di San Giorgio si svolgerà venerdì 19 maggio alle 20.30 il concerto di beneficenza con la partecipazione dell’Ensamble Antiqua Estensis il cui ricavato sarà devoluto a favore della nuova struttura in fase di realizzazione, la Casa del Sollievo.
L’evento è organizzato da LyondellBasell in collaborazione con la parrocchia di San Giorgio, l’Ensamble Antiqua Estensis, il circolo culturale Gino Neri e la Fondazione ADO Onlus.


Il programma dell’orchestra Antiqua Estensis – composta da giovani e giovanissimi ferraresi e guidata dal MaestroStefano Squarzina, prevede musiche di J.S. Bach e A.L. Vivaldi. Si alterneranno come solisti vari strumenti come i due oboi e il fagotto nella I suite di Bach, il flauto, il clavicembalo e il violino nel V concerto Brandenburghese di Bach, mentre i due violini solisti saranno invece i protagonisti nel concerto n.5 op. 3 “Estro Armonico” e il Fagotto nel concerto “La notte” di Vivaldi per arricchire la tavolozza dei timbri sonori dell’orchestra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *