shadow

Sono ambientate nel periodo storico delle grandi battaglie dell’Europa del Cinquecento le avventure di amore, amicizia e coraggio raccontate nel libro di Alessandro Bergonzini dal titolo ‘Nel giardino della Salamandra’ che, martedì 11 settembre 2018 alle 17, verrà presentato nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via delle Scienze 17, Ferrara).

Durante la presentazione, organizzata con l’ausilio dell’Ente Palio Città di Ferrara in occasione del cinquantesimo anniversario dell’edizione moderna, converseranno con l’autore Giuliano Barbolini (già sindaco di Modena e Senatore della Repubblica) e Vainer Merighi (già presidente dell’Ente Palio di Ferrara).

Battaglie, intrighi, amore, morte, passioni… c’è tutto questo, e molto altro, nel giardino della Salamandra.

C’è il romanzo di formazione di Phil, giovane parigino di modesta nobiltà, dedito ai piaceri della carne e afflitto dalla penuria di denaro, al quale la vita ha riservato un destino drammatico e inaspettatamente eroico.

La vicenda del barone di Semblançay, soprintendente alle finanze del Regno di Francia, impegnato a far quadrare i conti del bilancio statale e a difendersi dalle accuse di malversazione, ma soprattutto a cercare di raccogliere denaro necessario a pagare un colossale riscatto.

La presenza misteriosa della contessa di Montgaillard, nobildonna che compare all’improvviso sul palcoscenico dell’alta aristocrazia parigina, le cui abili trame danno vita ad un piano audace e temerario, una missione impossibile dagli esiti imprevisti.

Le avventure del nobile spagnolo don Rafael, incaricato di una delicata missione in terra inglese quando Caterina d’Aragona sta per essere ripudiata dal marito Enrico VIII, re d’Inghilterra. E ancora, la sagacia del Cardinal Martini, uomo di Dio, ma anche uomo del suo tempo, astuto e disincantato, le cui azioni, palesi e segrete, sono dettate dal tentativo di sventare un piano diabolico ordito per usurpare la cattedra di Pietro.

L’ambizione sfrenata e la serie di potere del cancelliere Duprat, ambiguo e spregiudicato, le cui macchinazioni rischiano di renderlo vittima dei suoi stessi raggiri. La fedeltà di Juan, la perfidia di Giacomo il sicario, la dolcezza di Aliénor, l’amicizia leale di un gruppo di forzati e le storie di tanti personaggi, nobili e meschini, onesti e corrotti, che intrecciano le proprie vite in una vicenda corale, a comporre l’affresco di un mondo dalle infinite sfaccettature.