shadow

Sabato 09 febbraio, ore 21.30

Javier Girotto Reunion Cumbre

Javier Girotto, sax baritono
Gianni Iorio, bandoneón
Alessandro Gwis, pianoforte e elettronica

 

Sabato 9 febbraio il polistrumentista argentino Javier Girotto torna al Torrione con ‘Reunion Cumbre’, nuovo progetto interamente dedicato all’omonimo incontro tra l’ultimo innovatore del tango argentino Astor Piazzolla e il sassofonista baritono statunitense Gerry Mulligan. Prodotto da Act Records, il ‘Reunion Cumbre’ di Girotto vede, oltre al leader, Gianni Iorio al bandoneón e Alessandro Gwis al pianoforte ed elettronica.

 

Sabato 9 febbraio (inizio ore 21.30) il polistrumentista argentino Javier Girotto torna al Torrione con ‘Reunion Cumbre’, nuovo progetto interamente dedicato all’omonimo leggendario incontro tra l’ultimo innovatore del tango argentino Astor Piazzolla e il sassofonista baritono statunitense Gerry Mulligan.

Prodotto dalla nota casa discografica tedesca Act Records, il ‘Reunion Cumbre’ di Girotto sostituisce archi e batteria – presenti in origine – con l’elettronica, avvalendosi di due validi collaboratori come Gianni Iorio al bandoneón e Alessandro Gwis al pianoforte ed effettistica. Una sorta di spirito cameristico con cui si è scelto di dare più apertura all’improvvisazione e spazio ad ogni solista.

Quando ho contattato Siegfried Loch, fondatore e produttore di ACT” Racconta Girotto “ha accettato di buon grado la collaborazione proponendomi tuttavia un’idea ben precisa: registrare nuovamente il disco che consolidò l’incontro tra Piazzolla e Mulligan. Inciso nel 1974, ebbe titoli diversi in base al paese in cui veniva distribuito: ‘Summit’, ‘Tango Nuevo’ e ‘Reunion Cumbre’ per l’Argentina. La richiesta di Loch mi è sembrata inizialmente un po’ strana, non potendo scegliere la mia musica. Pian piano però l’idea propostami ha cominciato a prendere forma e gusto: in fondo ‘Reunion Cumbre’ ha segnato la mia crescita musicale, Piazzolla e Mulligan sono stati fonte di ispirazione sia per comporre che per suonare. Ho così maturato che l’intuizione di ‘Siggi’ fosse giusta per me”.

Javier Edgardo Girotto nasce a Córdoba in Argentina da famiglia d’origine pugliese per parte materna e veneta da quella paterna, inizia la propria attività nel 1980 per poi trasferirsi in Italia nel 1991. Qui, nel 1994, forma gli Aires Tango (insieme a Marco Siniscalco al contrabbasso, Alessandro Gwis al pianoforte e Michele Rabbia alle percussioni) con cui effettua molti tour in tutta la penisola, incidendo numerosi album; nello stesso periodo dà vita anche ad alcuni progetti paralleli con altri musicisti.

Ha al suo attivo collaborazioni con Rita Marcotulli, Enrico Rava, Paolo Fresu, Gianluca Petrella, Bebo Ferra, Antonello Salis, Gianni Coscia, Peppe Servillo, Angà Diaz, Furio Di Castri, Tony Scott, Arto Tuncbovacivan, Michel Benità, Carlo Rizzo, Aldo Romano, Luis Agudo Maurizio Gianmarco, Stefano Battaglia, Michel Godard, Anouar Brahem e Gianluigi Trovesi tra gli altri.

 

INFORMAZIONI

www.jazzclubferrara.com

jazzclub@jazzclubferrara.com

 

Per informazioni e prenotazione cena 331 4323840 tutti i giorni dalle ore 12:00 alle ore 22:00.

 

Il Jazz Club Ferrara è affiliato Endas, l’ingresso è riservato ai soci.

 

 

Seguici su Instagram

Ferraraè Magazine Channel

Ferrara Turismo e Servizi

Gli ultimi Articoli

Come si scriveva nel passato?

Venerdì 15 febbraio 2019 c/o Archivio Storico Comunale, via Giuoco del Pallone 8 – Ferrara Laboratorio pratico di scrittura a cura di Corinna Mezzetti…


La foto del giorno di oggi 14 Febbraio 2019

Grazie per le tantissime foto ricevute per la “Foto del Giorno”. Inviateci le vostre foto a redazioneferrarae@gmail.com . La foto del Giorno è di Max…


OMAGGIO a Jo Nesbø

The Nesbø Project in concerto a Ferrara Omaggio all’universo noir di Jo Nesbø Venerdì 15 febbraio, ore 21.30 Torrione Jazz Club…


Il REUNION CUMBRE di JAVIER GIROTTO Sabato 9/2 al Torrione

Sabato 09 febbraio, ore 21.30 Javier Girotto Reunion Cumbre Javier Girotto, sax baritono Gianni Iorio, bandoneón Alessandro Gwis, pianoforte e…