shadow

sabato 25 marzo alle 17 in Agenda Ridotto

Ritorno di Paola Tagliani, popolare ed amata pianista e didatta cittadina, sabato 25 marzo alle 17 in Agenda Ridotto. In un recital tutto dedicato al Romanticismo, affronterà la Sonata D. 960 di Schubert, pagina di vastissime dimensioni, considerata come l’approdo più alto del pianismo dell’autore; un autentico monumento del primo pianismo ottocentesco, di eccezionale espressività. Sarà preceduta dall’esecuzione di brani di grande cifra compositiva e dalla scrittura profondamente sperimentale quali due dei tre Intermezzi op. 117 di Brahms, pagine anch’esse appartenenti alla piena maturità creativa del suo autore Paola Tagliani è nata a Ferrara dove si è diplomata in pianoforte sotto la guida di Rina Cellini e dove ha compiuto col massimo dei voti il Biennio Sperimentale per il medesimo strumento. Ha studiato composizione con Arnaldo De Angelis e, dopo la maturità classica, si è laureata in Giurisprudenza presso l’Ateneo cittadino. Insegna Musica presso la Scuola Secondaria di I Grado “Dante Alighieri” di Ferrara, e pianoforte come docente del Conservatorio Frescobaldi in convenzione con la scuola medesima. Svolge attività concertistica come solista e in duo con il sassofonista Roberto Manuzzi, approfondendo il repertorio sia storico che contemporaneo per sax e pianoforte. Ha collaborato all’allestimento di mostre figurative e a produzioni televisive. Assieme a Roberto Manuzzi e a Piero Rovigatti promuove nelle scuole della città e della provincia di Ferrara la conoscenza e la pratica strumentale tramite attività associazionistiche. In duo con il saxofonista Roberto Manuzzi ha inciso i CD “Una rosa” e “Sette passi verso il cielo”, quest’ultimo di recente pubblicazione.

Ingresso libero.