shadow

Il calcio è molto amato. Ma se non ha più un’etica, se il tifo diventa una malattia, cosa fare contro questi cattivi esempi? Sfidarli. Scendono in campo undici “Figurini”: sportivi veri, personaggi reali e fantastici con storie da ricordare. Raccontare il calcio in un paese come il nostro è certo un’impresa ambiziosa, rischiosa se non altro per l’incessante bombardamento mediatico, sportivo e non, su calciatori, campionati, coppe.

Purtroppo quello che è nato come sport popolare sano e ludico con una sua etica, pian piano è stato fagocitato dalle ambizioni e dalle leggi di mercato. “Figurini” utilizza il calcio per raccontare storie di uomini che hanno a diverso titolo avuto a che fare con il pallone ma rivelandone la natura più umana, emozionale, romantica

Lo spettacolo è rivolto ai bambini della Scuola Secondaria di I° grado.

La rassegna si avvale del sostegno di CIDAS e CONAD.