shadow

Venerdì 20 ottobre (ore 21.30) Stati Uniti e Italia s’incontrano al Jazz Club con Pipe Dream, progetto frutto di una collaborazione internazionale tra il violoncellista e cantante Hank Roberts e quattro tra i musicisti più creativi e trasversali della nuova scena italiana: Pasquale Mirra (vibrafono), Zeno De Rossi (batteria), Giorgio Pacorig (pianoforte) e Filippo Vignato (trombone).

Attraverso i suoi quasi quarant’anni di carriera, Hank Roberts ha creato al violoncello una propria originalissima voce, abbracciando improvvisazione astratta, melodie folk, musica contemporanea e vigorose rock songs. Nato in Indiana nel 1954, Roberts si è fatto un nome nella leggendaria scena downtown della New York degli anni ’80 a fianco di Tim Berne, Marc Ribot, John Zorn, e soprattutto di Bill Frisell, con il quale collabora dal 1975.

Vicentino, classe 1987, Filippo Vignato si diploma a pieni voti presso il Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara. Immaginifico compositore e arrangiatore, oltreché musicista, Vignato fa parte di svariati progetti che vanno dal jazz alle musiche improvvisate (è nella Rebel Band di Giovanni Guidi e nella Tower Jazz Composers Orchestra), dalla musica contemporanea alla musica etnica.

Capace di muoversi con estrema abilità e sensibilità in differenti contesti, il batterista e compositore Zeno De Rossi (Verona, 1970) è uno dei musicisti più apprezzati e richiesti. Membro di numerosi progetti tra i quali Guano Padano, Vinicio Capossela, Enrico Rava PM Jazz Lab, Francesco Bearzatti Tinissima Quartet, Franco D’Andrea Quartet/Sextet e Mauro Ottolini Sousaphonix, De Rossi è  co-fondatore del collettivo El Gallo Rojo a partire dal 2005.

Pasquale Mirra è considerato uno dei vibrafonisti più interessanti della scena nazionale ed internazionale. Ha studiato al Conservatorio di Salerno e successivamente si è diplomato al Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna. Ha collaborato e collabora con grandi improvvisatori della scena mondiale, tra cui Hamid Drake, Michel Portal, Fred Frith, Nicole Mitchell, Ernst Reijseger, Rob Mazurek, Ballakè Sissoko, Michael Blake e Gianluca Petrella.

Giorgio Pacorig si dedica al jazz e alla musica improvvisata dal 1987. Dopo il diploma in pianoforte al Conservatorio “G. Tartini” di Trieste la sua intensa attività musicale l’ha portato ad esibirsi in numerosi festival, teatri e club. Nel 2001 ha fondato l’associazione Phophonix per lo studio, la promozione e la diffusione di attività per ensemble di musica improvvisata. Dal 1999 al 2007 ha collaborato con la cantante pop Elisa Toffoli. Ha partecipato anche a progetti multimediali che coinvolgono il cinema, la pittura e il teatro.

La cena alla carta anticipa il concerto. È consigliata la prenotazione allo 0532 1716739 dalle ore 12:30 alle ore 19:30. Info su www.jazzclubferrara.com

INFORMAZIONI 

www.jazzclubferrara.com

jazzclub@jazzclubferrara.com

Per informazioni e prenotazione cena 0532 1716739 dalle ore 12:30 alle ore 19:30.

Ferraraè Magazine Channel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *