shadow

Nella Ferrara del Rinascimento in maschera, non può mancare la musica. Sarà l’intervento musicale a cura dell’Ensemble di trombe rinascimentali e barocche del Conservatorio di Ferrara a inaugurare il Carnevale degli Este, giovedì 8 febbraio alle ore 17 a Palazzo Bonacossi (via Cisterna del Follo 5, Ferrara) con ‘Squilla il Carnevale!’. Attraverso l’uso di strumenti originali gli allievi del Conservatorio, ma anche esterni, si confrontano con la musica antica, che sta vivendo negli ultimi tempi una felice e promettente riscoperta. Per il Carnevale degli Este l’ensemble sarà accompagnato da un fagotto barocco e percussioni antiche.

Il secondo appuntamento che vede coinvolto il Conservatorio sarà invece il 10 febbraio, alle ore 17.30 a Casa Romei (via Savonarola 30, Ferrara) con ‘Frottole di Carnevale’, concerto a cura dell’Ensemble vocale di musica antica del Conservatorio Frescobaldi. In questa occasione saranno le sapienti voci della classe di canto rinascimentale e barocco del Conservatorio Frescobaldi ad animare il concerto che seguirà la visita guidata, prevista alle ore 16 con ‘I misteri e le storie di Casa Romei’ a cura della direzione del museo (per cui è gradita la partecipazione in costume carnevalesco).

Seguici su Instagram

Ferraraè Magazine Channel

Ferrara Turismo e Servizi

Gli ultimi Articoli

Come si scriveva nel passato?

Venerdì 15 febbraio 2019 c/o Archivio Storico Comunale, via Giuoco del Pallone 8 – Ferrara Laboratorio pratico di scrittura a cura di Corinna Mezzetti…


La foto del giorno di oggi 14 Febbraio 2019

Grazie per le tantissime foto ricevute per la “Foto del Giorno”. Inviateci le vostre foto a redazioneferrarae@gmail.com . La foto del Giorno è di Max…


OMAGGIO a Jo Nesbø

The Nesbø Project in concerto a Ferrara Omaggio all’universo noir di Jo Nesbø Venerdì 15 febbraio, ore 21.30 Torrione Jazz Club…


Il REUNION CUMBRE di JAVIER GIROTTO Sabato 9/2 al Torrione

Sabato 09 febbraio, ore 21.30 Javier Girotto Reunion Cumbre Javier Girotto, sax baritono Gianni Iorio, bandoneón Alessandro Gwis, pianoforte e…


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *