shadow

Domenica 5 novembre alle ore 18 nell’ambito della Stagione di Danza 2017/2018 del Teatro Comunale di Ferrara, Wayne McGregor, celeberrimo coreografo inglese, presenta la sua ultima creazione Autobiography a pochi giorni dal debutto al Sadler’s Wells di Londra. Pensato assieme ai 10 danzatori della sua compagnia, lo spettacolo rappresenta una vera e propria sfida scientifica: trasformare in danza le infinite combinazioni del dna.

            Da sempre affascinato dalla scienza e non nuovo a collaborazioni con neuroscienziati e cardiochirurghi, per questa pièce Wayne McGregor ha collaborato con alcuni fra i più autorevoli genetisti al mondo con lo scopo di sequenziare il suo genoma e trasporre ogni coppia dei 23 cromosomi che lo compongono in altrettante sequenze coreografiche. Ad ogni rappresentazione un algoritmo elaborato al computer stabilisce cosa sarà mostrato al pubblico, eseguito da quale danzatore e in che ordine. E poiché nessuna sequenza può essere ripetuta uguale a se stessa più di una volta, ogni rappresentazione è diversa dall’altra: unica proprio come il DNA di ciascun essere vivente. Così Autobiography si reinventa all’infinito. E mentre in scena scorrono frammenti autobiografici – ricordi di scuola, film preferiti, elementi di arte e musica –,  trasmessi da McGregor ai suoi danzatori, la partitura coreografica si rivela esteticamente impeccabile, finemente cesellata, ad alto tasso di energia e sostanzialmente astratta ma non priva di momenti intimisti e meditativi. Parte integrante dello spettacolo sono le luci di Lucy Carter, organizzate in un complesso meccanismo scenico che si abbassa progressivamente sul palco fino a stringere i danzatori in uno spazio esiguo e la musica elettronica di Jlin, lirica ed estraniante al tempo stesso.

            Nome di punta della scena coreografica internazionale, McGregor ha  fondato  la sua compagnia nel 1992. Con oltre trenta lavori all’attivo, l’ensemble ha visitato in tour oltre cinquanta  paesi esibendosi nei teatri più prestigiosi. Wayne McGregor è coreografo residente al Royal Ballet di Londra ed è presente nel repertorio delle più celebri compagnie di danza, tra le quali il Ballet National de l’Opéra de Paris, il New York City Ballet, il Balletto del Bolshoi, il Royal Danish Ballet ed il San Francisco Ballet. Ha creato movimenti coreografici di produzioni per il teatro, opera, film, video, moda e televisione. Nel 2011 è stato insignito del titolo di Commander of the Order of the British Empire per la sua dedizione alla danza.

 Info e biglietti: biglietteria.teatro@comune.fe.it, 0532.202675, www.teatrocomunaleferrara.it 

 

Ferraraè Magazine Channel

Ferrara Turismo e Servizi

Gli ultimi Articoli

Cantieri paralleli – Lo studiolo di Belfiore e la Bibbia di Borso, 1447-1463

  Dal 14 dicembre al 22 aprile 2019 Dal 13 dicembre, la Pinacoteca Nazionale di Ferrara presenta dieci sale interamente rinnovate. In una nuova sala del…


“Dipingere gli affetti”: al Castello Estense la mostra sulla pittura sacra ferrarese dal ‘500 al ‘700

Nella foto di Copertina, “Decollazione di San Giovanni Battista” di Ippolito Scarsella detto Scarsellino Torna al Castello Estense di Ferrara…


IL LAGO DEI CIGNI con il Balletto di San Pietroburgo al Teatro Nuovo di Ferrara

  Il lago dei cigni, oggi forse il balletto più famoso del mondo, continua a mantenere intatto tutto il suo fascino per l´atmosfera lunare che…


NON C’È DUE SENZA… TRIATHLON!

Si intitola “Non c’è due senza… Triathlon! – Un nuovo Guinness dei Primati tra mari, strade e sentieri” il nuovo…


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *